Quando si pensa di iniziare una dieta per dimagrire in modo naturale, ovvero senza affaticare inutilmente l’organismo, la prima cosa che viene spontaneo eliminare (perché il termine diete viene ahimè interpretato come privazione e sacrificio) sono i fantomatici carboidrati.

Dì la verità, se ti sei mai messo a dieta l’hai fatto anche tu.

Ma i carboidrati limitano il dimagrimento o, al contrario, possono tranquillamente essere inseriti in qualsiasi regime alimentare dietetico? Cosa ne pensano i nutrizionisti al riguardo? Vediamo insieme come dimagrire in modo naturale.

Una dieta salutare è associata al consumo dei carboidrati.

E già, la prima considerazione da fare, prima ancora di comprendere la necessità o meno di mantenere i carboidrati nella propria dieta, é quella di ricordare che questi sono sostanze nutritive contenute in una grande varietà di cibi e rappresentano energia pronta all’uso per l’organismo.
È risaputo che questi ultimi infatti, se assunti in modo equilibrato, forniscono all’organismo il giusto apporto nutritivo necessario, in modo da affrontare la vita quotidiana con energia e salute, in particolare per chi ha una vita attiva e fa sport.
Molte persone pensano di dimagrire più velocemente eliminando i carboidrati, ma se questo da un lato è apparentemente vero (essendo un alimento non esattamente povero di calorie), dall’altro è fondamentale conoscere le conseguenze di tale comportamento alimentare, che a lungo andare può essere deleterio anziché benefico per l’organismo.
I carboidrati, infatti, sono delle sostanze formate in prevalenza da acqua e carbonio (capaci di fornire 4 calorie per ogni grammo assunto), e proprio per questo rappresentano la più importante fonte di energia dell’organismo: una sostanza nutritiva che si ritrova in numerose tipologie di alimenti (anche se quelli più diffusi “in natura” sono gli amidi, gli zuccheri e le fibre).
I carboidrati presenti nei cereali, ad esempio, svolgono un ruolo essenziale per l’organismo, perché forniscono l’energia necessaria ad un’alimentazione equilibrata, quel “quid in più” che ci permette di affrontare gli impegni quotidiani senza perdere velocemente le nostre energie. Viene naturale, dunque, chiedersi se è consigliabile o meno introdurli in una dieta alimentare, e se anche in quest’ultimo caso, è comunque possibile dimagrire velocemente.

Tenendo conto delle considerazioni suddette, è importante esaminare innanzitutto il parere degli esperti e dei ricercatori, che ci permettono di fare una maggiore chiarezza sull’argomento.
Le ricerche scientifiche effettuate nel campo alimentare hanno evidenziato come il rischio di morte in giovane età si riduca se l’alimentazione non esclude totalmente i carboidrati, ovvero quando il 55% delle calorie quotidiane deriva proprio dai carboidrati, in particolare quelli di alta qualità contenuti nella frutta, nella verdura, nei legumi e nei cereali integrali.
Alcuni membri illustri della supervisione scientifica della “Fondazione Umberto Veronesi”, in seguito ad un’attenta ricerca scientifica, hanno inoltre messo in rilievo la necessità dell’organismo di assumere i carboidrati, in quantità adeguate ma tali da garantire un minimo apporto di energia al corpo.
Secondo gli esperti, infatti, l’organismo ha la necessità di un certo fabbisogno di energia, a prescindere dal fatto che il soggetto pratichi o meno una costante attività fisica (in quest’ultimo caso, ovviamente, l’apporto di energia, e quindi di carboidrati, dovrà essere maggiore).

Per dimagrire in modo naturale, definitivo e senza recuperare poi i chili persi, è importante innanzitutto modificare le proprie abitudini alimentari, oltre che naturalmente il proprio stile di vita.
Se hai la necessità di perdere peso devi mantenere un regime calorico assolutamente equilibrato, introducendo nell’alimentazione cibi come le verdure, la carne e il pesce (il tutto naturalmente in modo assolutamente equilibrato e ben distribuito nel corso della settimana), senza dimenticare il ruolo assunto dai carboidrati.
Per dimagrire con equilibrio devi naturalmente diminuire l’assunzione delle calorie totali, tenendo conto che un adulto medio, ad esempio, non dovrebbe perdere più 1 kg a settimana (si tratta di dati solo generici, perché la dieta da seguire deve essere sempre adeguata al paziente, in base alla sua situazione personale).
In una dieta sana, tuttavia, non dovrebbero mai mancare gli alimenti nutritivi fondamentali, tra i quali, in particolare, figurano i seguenti:

  • la carne magra (da prediligere quella bianca);
  • il pesce;
  • i cibi a base di “cereali integrali” (come ad esempio il pane o riso integratale, la farina d’avena, cous-cous, ecc);
  • la frutta e la verdura fresca (anche la frutta secca può essere introdotta in una dieta, ma in modo molto limitato, essendo, ad esempio le noci, alimenti ricchi di calorie);
  • il latte e i suoi derivati (con parsimonia).

Un minor introito calorico però non basta, perché alla dieta deve essere abbinato anche lo sport e in generale l’esercizio fisico. Inoltre durante la dieta, a prescindere dal regime alimentare, è consigliabile limitare l’uso di olio e sale.

Conclusioni finali: come dimagrire in modo naturale e assumere i carboidrati con equilibrio.

Dalle ricerche scientifiche e dall’esperienza maturata dai nutrizionisti nel campo alimentare, emerge con grande chiarezza la necessità di mantenere dunque i carboidrati nella dieta, dovendo questi ultimi essere assunti in quantità tali da garantire il 55/60% delle calorie giornaliere totali come definito dalla stessa Organizzazione Mondiale della Sanità. L’assunzione dei carboidrati controllando l’apporto calorico totale permette di dimagrire lentamente ma efficacemente, evitando al contempo che l’organismo utilizzi le proteine (quindi i muscoli) come fonte primaria di energia. È certo, infatti, che chi li elimina completamente (o li riduce in estremo), dimagrisce più velocemente e perde maggiore peso in meno tempo, ricordiamo che ogni molecola di glicogeno (forma di deposito degli zuccheri) porta con sé tre molecole di acqua, e questo determina il repentino calo ponderale che non equivale a dimagrimento. Tuttavia, privare l’organismo dei carboidrati necessari (seppur minimi o ridotti), lo sottopone a uno stress considerevole, con conseguenze immaginabili (una dieta sbilanciata, a lungo termine, può porre a rischio la salute dell’organismo, con conseguenze anche deleterie).

Inoltre è vero il detto che “i grassi bruciano alla fiamma dei carboidrati”, cosa significa? Devi sapere che i grassi per essere metabolizzati completamente hanno bisogno dell’aiuto di un intermedio di trasformazione dello zucchero (il piruvato) senza il quale la loro conversione in energia non verrebbe completata. Ecco perché i carboidrati non possono essere eliminati totalmente o ridotti all’estremo se si vuole dimagrire naturalmente.

Le linee guida internazionali della salute umana dispongono in modo chiaro al riguardo: la metà dell’energia di cui il corpo ha bisogno per mantenersi in salute ogni giorno deve necessariamente derivare dai carboidrati, via libera pertanto ai cereali, preferibilmente integrali, che si possono assumere anche tutti i giorni, ma anche a frutta, verdura, legumi, radici e ogni fonte naturale contenente questo macronutriente.
Per seguire un regime alimentare sicuro, e mantenere il proprio organismo in salute, è sempre consigliabile evitare le famose diete fai da te, ma affidarsi a un esperto nel campo alimentare.
Soltanto in questo modo, ovvero seguendo uno schema giornaliero che contenga le quantità di calorie necessarie al proprio fabbisogno, è possibile dimagrire con equilibrio e senza stress per l’organismo.
E’ bene ricordare infine, che il fabbisogno giornaliero adeguato per ognuno non può essere determinato a caso, ma necessita di un’attenta considerazione di alcuni elementi personali, come ad esempio il sesso, la statura, l’età e, non per ultimo, l’attività svolta dal soggetto quotidianamente, con una particolare attenzione per coloro che uniscono alla dieta un costante esercizio fisico.
Definire il proprio piano alimentare presso un esperto, è dunque il primo passo per dimagrire in modo duraturo e soprattutto sano.

Desideri rimetterti in forma, parti da zero e non sai da dove iniziare?

Il percorso RIPARTI CON ELENA ti sta aspettando, per rimetterti in forma una volta per tutte senza diete infinite!

Clicca il bottone per saperne di più e partecipare al webinar “Riparti con Elena, come tornare in forma senza diete infinite” di martedì ore 18:00.

Non vedo l’ora di conoscerti!

riparti con elena